False Friends: quali i più temuti dagli italiani in ambito lavorativo?

I più temuti e nello stesso tempo i più odiati fino dalle elementari, si sono loro i “False Friends” che da sempre continuano a mietere vittime anche tra coloro che parlano in maniera corretta la lingua inglese.

I cosi detti “Falsi Amici” che hanno il potere lessicale di portare a curiosi fraintendimenti e finchè si è in un luogo di vacanza si può chiudere un occhio ma se invece ci trovassimo davanti al nostro capo o se stessimo compilando una lettera di presentazione per un colloquio di lavoro ed inciampassimo in uno dei più classici dei False Friends?

Ecco la classifica dei 7 False Friends più comuni tra quelli più utili da sapere in campo lavorativo:

1° Agenda
“I will put our appointment on my agenda”.

Il termine Agenda non ha nulla a che fare con l’oggetto in se, infatti, nella lingua inglese indica il programma della giornata mentre per l’oggetto vengono usate le parole planner o diary

2° Argument
“This is the argument I would like to talk about today”.

Iniziando la frase di presentazione con questo termine il vostro interlocutore cambierà espressione, infatti Argument significa discussione o litigio, mentre il corrispettivo di “”argomento” è topic o subject.

3° Consistent
“The content of the report is more than 400 pages. It’s really consistent.”

Il più classico dei false friends, quello che se davvero utilizzato in modo sbagliato può impedire la comunicazione, il suo significato è coerente e non consistente e ne tanto meno consistere.

4° Decided
“I’m very decided to make a significant difference at your company”.

Questo è stato segnalato come l’errore più comune tra gli italiani, infatti ci riteniamo un popolo di persone determinate e decise nel raggiungere i nostri obiettivi ma per questo dobbiamo abbandonere il false friends “decided” e magari iniziare ad utilizzare il termine giusto “determined”

5° Incident
“He had a terrible incident with his car last night because of the rain.”

In inglese “incident” significa avvenimento o fatto causale e l’unica eccezione viene fatta per “incidente diplomatico” in cui c’è una corrispondenza “diplomatic incident”.  Accident o car-crash è la guista traduzione per l’incidente stradale.

6° Industry
“He’s the owner of a textile industry in Southern Italy”.

Questo lo possiamo considerare un False Friends parziale, infatti se ci troviamo in un contesto economico troviamo una coincidenza ma in ogni caso la traduzione di fabbrica non è mai industry ma ben si factory o plant

7° Lecture
“I’ll give a lecture to your cover letter and let you know.”

E’ banale ma lecture non significa lettura ma è un termine utilizzato in ambito professionale che sta ad indicare una conferenza. Per esprimere il concetto di lettura basta semplicemente utilizzare il verbo to read.

Condividi articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

Scuola di lingue con tre sedi a Roma e specializzata nell'insegnamento delle più importanti lingue europee.

Correlati

Iscriviti alla newsletter