St. George’s Institute: studiare l’inglese guardando le serie tv senza doppiaggio e iscrivendosi ai corsi

Studiare l’inglese guardando film e tv, un modo utile, divertente e particolare per imparare le lingue, in particolare la lingua inglese.

Passare ore e ore davanti  allo schermo per seguire le tanto amate serie tv non è più una perdita di tempo, ma un modo per imparare una lingua straniera, a patto però che le puntate siano viste in lingua originale.

Film e telefilm senza doppiaggio:

I benefici sono molti: intanto, si va a “orecchio” quindi abituarsi all’ascolto, imparare la pronuncia e ampliare il vocabolario. Le serie tv , come anche i film, sono entrate a tutti gli effetti, come le app e i corsi, tra i metodi più usati per imparare una nuova lingua.

Un trend, una moda, ascoltare in inglese un film e abbinarlo ad un ottimo corso, vediamo perchè:

Secondo il sondaggio di Babbel che fa riferimento all’anno 2016: Il 31% degli italiani guarda tv e serie in lingua originale; Il 31% legge riviste in altre lingue; Il 20% ascolta trasmissioni in lingua originale in radio. La percentuale naturalmente si alza se ci si concentra sulla fascia d’età 25-34 anni. Il 45% dei giovani intervistati infatti preferisce guardare serie tv e film in lingua originale. Le prime tre lingue più studiate L’inglese continua ad essere la prima lingua straniera studiata dagli italiani, ma subito dopo ci sono il tedesco e lo spagnolo. Ecco le percentuali: Inglese (52%) Tedesco (20%) Spagnolo (16%).

La tendenza è simile in tutte le età,  i giovani (25-34 anni) continuano a puntare sull’inglese (40%) ma amano anche imparare il tedesco (25%) e lo spagnolo (20%).

Perché si studiano le lingue straniere: i motivi cambiano a seconda dell’età di riferimento. I più giovani infatti sono focalizzati sullo sviluppo personale (56%) e sulla carriera (52%) e il 98% è convinto che sapere una lingua in più li possa aiutarlo nel lavoro, mentre i professionisti già affermati nel loro percorso lavorativo puntano più sulla comunicazione in viaggio (64%) e sul training mentale (40%). per molti, invece, imparare un’altra lingua significa essere un “cittadino del mondo”, così da poter parlare con più persone possibile (66%) e comunicare con familiari e amici (40%), in molti sognano anche di trasferirsi in un altro paese (39%).

L’italiano continua ad essere la lingua dell’amore, i  francesi sono i nostri più grandi ammiratori: il 27,1% degli intervistati pensa che l’accento del Bel Paese sia il più irresistibile. Seguono gli spagnoli (24,9%) e gli svedesi (24,1%).

Insomma, guardare i film o le serie tv senza il doppiaggio italiano, fa bene e aiuta nella comprensione e nella pronuncia, a patto che vi iscriviate parallelamente a un buon corso di inglese e di lingue.

Imparare divertendosi ma con serietà e grande professionalità.

St. George’s Institute come sempre ringrazia tutti gli insegnanti motivo di orgoglio e vanto, non solo semplici insegnanti ma veri amici di cui fidarsi:questo il segreto della nostra scuola di lingua e questo ci permette di offrire sempre di più una qualità che difficilmente si trova sul mercato.

Condividi articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

Scuola di lingue con tre sedi a Roma e specializzata nell'insegnamento delle più importanti lingue europee.

Correlati

Iscriviti alla newsletter